Partiamo da ciò che gettiamo via per riprogettare il nostro futuro.

R.ZERO

Apriamo il bidone della spazzatura e concentriamoci un attimo sul suo contenuto, magari tappandoci il naso… li stanno gli errori nostri e della società in cui viviamo. Solo in questo modo possiamo scoprire che dentro i cassonetti ci sono delle vere e proprie miniere urbane.

La natura segue un ciclo che non produce scarti, anche noi umani ne facciamo parte, ma siamo gli unici che sperperiamo risorse, e queste con le trasformazioni industriali divengono difficilmente “digeribili” dal sistema naturale. Ecco allora che dobbiamo puntare sulla circolarità, una economia circolare che segua l’esempio naturale, sappia riprogettare quelli che chiamiamo oggi scarti, e domani chiameremo RISORSE.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.