Sarà che questo era il periodo della transumanza ed io probabilmente ho tra gli avi qualche pastore (i più maliziosi saranno portati a dire che in un’altra vita magari facevo parte di un gregge o di una mandria), ma proprio non riesco a stare ferma! Se prima erano solo le vie dei tratturi ad essere percorse, adesso invece l’autostrada rende tutto più “vicino”… E così, vi scrivo oggi da Manduria (Ta) di qualcosa che è accaduto qualche giorno fa nell’area naturalistica Pianezze di Vialfrè (To) – avremo modo di conoscerci, ma giusto per rendere l’idea, io sono di Pomigliano D’Arco (Na).

Sulla sommità di una delle colline dell`anfiteatro Morenico di Ivrea, a circa 470 m s.l.m, si è svolto – da Mercoledì 29 Giugno a Domenica 3 Luglio – il Gran Bal Trad: un festival dedicato alle danze e alle musiche tradizionali Europee e non solo.

vialfrèIl festival, coadiuvato dal supporto del Comune e della locale Pro Loco, è curato principalmente dall’Associazione Culturale GBT con la collaborazione di altre  cinque associazioni culturali che, accomunate dalla passione per la musica ed il ballo, su base volontaria, cordiali e sempre disponibili, hanno assicurato ai 250 tra insegnanti e artisti e alle migliaia di partecipanti, tutti i servizi, dall’ accoglienza alla mensa, al bar, alla pulizia e alla sicurezza…
Eppure mi riesce difficile fare delle distinzioni!

Cerco di spiegarmi meglio…
<< La danza è una delle forme più perfette di comunicazione con l’intelligenza infinita.
(Paulo Coelho) >>
Ha pubblicato questa citazione una ragazza che ho conosciuto lì, beh… Sarà questa la ragione della magia che si è creata? Non saprei, ho vissuto altri festival che non mi hanno lasciato lo stesso sapore.
danza
Le giornate del Gran Bal Trad si articolano in atelier di danze e di strumenti musicali al mattino e al pomeriggio e proseguono fino al sorgere del sole con le serate di ballo su 5 grandi palchi, ma soprattutto sui prati, in jam sassion continue che hanno visto suonare insieme Irlandesi e Sardi, Marchigiani e Bretoni, Occitani e Salentini e chi più ne ha più ne metta.
Continua…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here