In Abruzzo esiste un gigante dormiente, lo chiamano Gran Sasso.
Ai suoi piedi un piccolo paesino, Arsita.
arsita

Si narra ( è una mia suggestione!) che durante le notti del 9, 10, e 11 Agosto, la musica di Valfino al Canto riesca a risvegliare lo spirito di Ermes che, veloce come il vento, scendendo fino al colle che domina la valle del fiume Fino, inebriandosi delle note della Kermesse, torni a portare in giro i suoi messaggi.
Sono tanti quelli da cogliere!
 << La conoscenza e il rispetto della diversità culturale – legata a peculiarità e particolarismi osservabili tra piccole comunità anche vicinissime e persino tra gruppi familiari >> scrivono gli organizzatori  << mira a salvaguardarci dal consumo di massa della danza popolare, un fenomeno che inizia a schiacciare la cultura coreutica abruzzese…>>.
Valfino al Canto

Valfino al canto nasce come vetrina di un progetto di ricerca etnomusicologica, condotta sul territorio del Parco nazionale e sull’Alta Valle del Fino, promossa dall’associazione Altofino; poiché la musica è soprattutto condivisione, ecco arrivare da diverse aree abruzzesi, regioni di Italia e altri paesi europei, cantori, suonatori e ballatori, forti delle loro radici e tradizioni!
In questi giorni, sempre ad Arsita, si svolgerà la sagra del “coatto”: un antico piatto pastorale a base di carne di pecora bollita con particolari spezie.
Insomma, il programma è fatto:
Mattinate libere per andare alla scoperta delle meraviglie del posto*Santa Flurijì
*Giovedì 11 agosto, ore 19 , la Sottosezione CAI di Arsita organizza “Pedalando, cantando” escursione  notturna in MTB in collaborazione con Abruzzo Exploring;
Pomeriggi culturali tra seminari di balli, canti, costruzione di strumenti musicali (per i più piccini di burattini) ;
Dalle 21:00, musica tra le stradine del paese.
E se riusciste ad arrivare per l’apertura?
Vi ritrovereste ad assistere ad una processione insolita, quella di  santa Flurijì

(non cercatela, non appartiene all’agiografia) protettrice della festa e dei musicisti, che vi stupirà scendendo dal suo pulpito e danzando con voi tutti!
Tra dei e “falsi santi”, la sola religione ammessa è quella del sano divertimento (musica e buon cibo): come non essere fedeli negli anni?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.