ecosport-benessere-pizzicaterapia7
Caterina Rizzelli, istruttrice e inventrice della Pizzicaterapia

Caterina è un avvocato matrimonialista. Affronta per lavoro situazioni di non-amore tra coppie arrivate al capolinea, incontra spesso donne infelici, maltrattate, logorate da rapporti finiti. E invece lei scrive poesie d’amore, parla di gioia e di riscatto, di nuova vita che rifiorisce dalle ceneri. Ecco perché la mia rubrica TrasformAzione la riguarda, ecco perché mi sta già simpatica questa donna che ha fatto della resilienza uno stile di vita. E ha fatto ancora di più Caterina, che si è inventata una nuova disciplina a metà tra una forma d’arte e una tecnica di guarigione, la Pizzicaterapia.

Originaria del Salento, interpreta il ballo tradizionale della sua terra come rimedio per combattere appunto il mal d’amore, scacciando quel ragno che è simbolo di tutto ciò che opprime, di un passato da lasciar andare.ecosport-benessere-pizzicaterapia2

Le donne ballavano al ritmo di questa musica che scaldava il cuore sino allo sfinimento fisico.
Subito dopo esse rinascevano ed era come se si risvegliassero dal torpore della sconfitta del cuore.
Pizzica intesa come benessere quindi, del corpo e dell’anima.
 ..spiega. Ed ecco che tutto ciò mi suona assolutamente meraviglioso. Ancora una volta riscontriamo che la medicina risiede già nel nostro corpo, che dobbiamo solo cacciarla fuori a ritmo di pizzica e tamburelli, e piedi nudi che saltano senza riposo, e gonne rosse che volteggiano nel vento di una sera salentina, e corpi sinuosi che incalzano su ritmi scatenati, e cuori che si risvegliano in una ritrovata libertà.
 
ecosport-benessere-pizzica 3E poi questa danza ha dei benefici fisici non indifferenti: l’alternanza tra ritmo lento e veloce fa aumentare il battito cardiaco e così si stimola il metabolismo e si bruciano calorie, si modellano i fianchi e l’addome, e i saltelli ripetuti aiutando la circolazione contribuiscono a diminuire la ritenzione idrica.
Se volete scacciare i vostri ragni e ballare via il mal d’amore precipitatevi a Torrepaduli (Lecce), c’è la Notte di San Rocco il 18 di agosto!
E mettetevi bene in testa una cosa: lo spettacolo siete voi! 😉
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here