Ecosport.it è un progetto pensato da “professionisti” di vari settori. Individui con o senza referenze che adottano criteri innovativi applicabili all’organizzazione di attività sportive despecializzate e praticabili in aree protette non più viste come luoghi inaccessibili e soggetti a incendi dolosi e costruzioni abusive, persone che adottano nuovi metodi per l’integrazione positiva dei ragazzi border line o convinte che la risoluzione di gran parte delle problematiche legate alla sostenibilità ambientale può essere risolta grazie al coinvolgimento della comunità. Così nasce Ecosport.it, ma…..dopo tre mesi di vita abbiamo capito che esiste una nuova via, qualcosa di Bello: la Sostenibilità Responsabile. Qualcosa di complicato? Niente affatto, anzi, niente di più semplice, si tratta di esperienze vissute sul campo “tramandate” (diffuse e condivise) principalmente tramite la Rete Web e che non implicano per forza una partecipazione di tipo associativo ma legate al tempo libero e condivise con altre persone. Ciascuno di noi partecipa attivamente ma senza avere legami al conseguimento di una Impresa Solidale con le Terra di tipo Autentico: migliorare la qualità della vita, passo dopo passo e in assoluta libertà. E così, dopo tre mesi di vita la nostra redazione si è imbattuta in “nuove” ma in realtà antiche attività: Turismo Lento e Meditativo, Trekking Officinali, Viaggi Esperienziali, Alimentazione Verde, Foreste Commestibili, Feste e Festicciole Tradizionali, etc. L’obiettivo è unico: convincere l’Animale Uomo a ritrovare se stesso, a riassaporare anche se per pochi attimi il Valore della Terra che lo ospita. (Terra = natura, cultura, tradizione, etc etc)

Siamo a Napoli. Le Capere, donne che raccontato Napoli attraverso il pettegolezzo, e Curiosity Tour, fautori della didattica diversificata e del turismo attivo sul territorio, fanno parte di questo “nuovo” mondo.
Sabato 29 e lunedì 31 ottobre Curiosity Tour accompagnerà il turista/attivo in una passeggiata esoterica alla ricerca della tomba del Conte Vlad, o vero il Conte Dracula, il Vampiro, l’Impalatore. Storie di fantasmi, diavoli e strani personaggi saranno raccontate con passione durante le visite a vicoli, piazze e antichi palazzi.

Storie vere, o storie di popolo!! Forse non lo sapremo mai. Sicuramente genuine come i luoghi da visitare. Insomma, se riuscissimo a stare un pò meglio con noi stessi forse potremmo affrontare la vita in maniera più…pulita! Un piccolo mattoncino per una vita migliore.

NB: a sostenere che la tomba di Dracula si trovi a Napoli sono gli studiosi dell’università di Tallinn in Estonia

cimitero_delle_fontanelle_napoli_2

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here