Oggi vi parlo di un bar speciale. Il caffè Hott Spott, di Mytilene, una cittadina dell’isola di Lesbo in Grecia. Un locale aperto dalle sette del mattino alle tre di notte, frequentato dagli abitanti dell’isola, famiglie, turisti. Un bar dove è possibile accomodarsi per prendere un caffè, un cappuccino, mangiare a pranzo, a cena, consumare un drink con gli amici. Lo so, vi starete chiedendo per quale motivo vi sto parlando di questo locale. Perché semplicemente è un bar speciale. Alle tre di notte, a chiusura , il bar si trasforma come in una fiaba e diventa un luogo magico: un rifugio per i cani randagi dell’Isola. Si,avete capito bene!!

Ogni notte, alle 3, il proprietario del locale, fa uscire i clienti umani, e invece di abbassare le serrande , apre le porte del suo locale ai cani randagi, che non hanno una famiglia né un posto in cui dormire e permette loro di passare la notte al riparo dal freddo e dalle intemperie. Ed ecco che i pelosi , dopo aver finito di mangiare e bere, si accomodano tranquillamente sulle poltrone imbottite del locale e si addormentano al caldo. La mattina seguente, prima dell’ingresso dei clienti, escono dal locale e tornano in strada.

Caffè Hott SpottUn gesto stupendo, pieno d’amore, reso noto grazie ad una foto scattata e pubblicata sui social da Eustratios Papanis , un professore di sociologia dell’Università dell’Egeo, il quale era presente al momento, al tempo stesso stupendo e bizzarro, del “cambio di clientela”.Era li quando, alle tre di notte, gli umani hanno lasciato il locale e dalla porta sono entrati loro, i randagi delle strade dell’Isola, sempre più numerosi a causa della profonda crisi che sta colpendo la Grecia. Si sono accomodati sui divani, rannicchiati uno accanto all’altro e si sono addormentati. Il proprietario ha spiegato che per loro non ci sono problemi ad averli nel suo locale e che i suoi clienti non hanno manifestato alcun dissenso né fastidio , bensì  soddisfazione e stima per questa iniziativa degna solo di profonda ammirazione.

Non si puo’far altro che ringraziare il gestore di questo locale che, con il suo immenso altruismo ci fa capire quanto basti davvero poco per aiutare i pelosi ed essere persone migliori. Un bellissimo atto di solidarietà tra uomo e peloso, che ci riempie l’anima ed il cuore. E possiamo solo sperare che anche altre strutture in Italia e in ogni parte del mondo possano replicare questa gesto così significativo. Anzi, se conoscete posti in cui sono attive iniziative del genere segnalatemeli, perché realtà cosi profondamente belle meritano di essere raccontate e conosciute da tutti.

“Il livello di civiltà di un popolo si misura dal rispetto che esso nutre per gli animali” disse Ghandi.  E mi sa che stavolta è la Grecia ad insegnarci qualcosa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.