La scorsa settimana ti abbiamo parlato dell’economia circolare e di come gli scarti possano diventare materia prima. Questo avviene maggiormente con i rifiuti organici (prevalentemente scarti alimentari), che non hanno bisogno di grande elaborazione per essere riutilizzati.

Ti proponiamo, di seguito, alcuni suggerimenti su come riutilizzare questi “scarti”, sia in cucina sia per le pulizie domestiche.

Scarti alimentari: in cucina

  • Foglie di carciofo: con le foglie dei carciofi è possibile preparare tisane protettive per il fegato. 10 minuti di cottura.
  • Buccia di arancia: le bucce d’arancia sono piene di vitamina c.  Acquistando arance biologiche (o comunque di nota provenienza) è possibile usarne le bucce per farne dolcissimi canditi. scarti alimentari scorze arancePossono anche essere essiccate, tritate finemente e utilizzate come aromatizzante per dolci.
  • Patate e carote: perché buttare le bucce di patate e carote? Lavandole molto bene puoi realizzare sfiziosi snack. Un esempio di ricetta di chips con bucce di patate.
  • Semi di mela: i semi di mela e ciliegia sono spesso usati per deliziosi liquori (leggi le ricette del Liquore ai semi di mela e del Liquore ai semi di ciliegie). I piccioli delle ciliegie vengono usati anche per realizzare una tisana depurativa.
  • Scarti di ortaggi: non buttare le rimanenze degli ortaggi. Lavandole bene è sempre possibile farne creme o frittate.

In rete potrai trovare tantissime ricette per riutilizzare le bucce di ortaggi, frutta o verdura.

Ricorda che:

  • Gli yogurt scaduti (a confezione integra) possono essere usati ben oltre la scadenza. È importante valutarne l’odore e il sapore. La confezione non deve essere stata compromessa o essere piena d’aria.
  • Lo stesso vale per le uova. come scoprire se le uova scadute sono ancora buone? Basta immergerle in un contenitore pieno d’acqua fredda: se rimangono a fondo, sono ancora utilizzabili.

Scarti alimentari: pulizie di casa

  1. Burro rancido: basterà metterlo in freezer, per riutilizzarlo su macchie di nafta o catrame (la successiva smacchiatura con trielina risulterà più facile).
  2. Latte scaduto: macchie di vino? Versaci sopra un po’ di latte scaduto e lascialo agire per 30 minuti, prima di mettere il tessuto in lavatrice.
  3. Ketchup scaduto: ottimo per dare lustro ad oggetti in rame. Lascialo agire sull’oggetto per 30 minuti circa.
  4. Bustine del tè: utili per lucidare i mobili di legno scuro, grazie al tannino del tè.
  5. Buccia di banana: permette di lucidare in modo naturale le scarpe in pelle. Passa la buccia di banana (parte interna) sulle tue scarpe e passa poi un panno di cotone. Viene usata anche come fertilizzante naturale.
  6. Buccia di patata: passala sulle pentole di ferro. Sgrassa e toglie la ruggine.
  7. Riso scaduto: un ottimo concime naturale. Tritalo e mescolalo con il terriccio.
  8. Scorze del limone: inserisci le scorze in acqua bollente e immergici oggetti che hanno accumulato calcare. Poi grattali con una spugna. Torneranno come nuovi.

Alexia Mangione
Offgriditalia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.