Attenti attenti al bosco stregato: tanti ci entrano e nessuno è tornato. Questo è il bosco dove il Piccolo Bill vuole tanto andare, ma la sua mamma gli dice che ci sono i Policorni, gli Sfarabocchi, i Cnidi Vermicolosi e i Sarcopedonti: è tutto vero. Infatti, appena entrato nella foresta, lo Sputacchione Succiasangue Tritadenti Sparasassi lo insegue sputando fuoco e… da “Minipin” di Roald Dahl

ecosport-benessere-sasseto2Se volete saperne di più vi conviene perdervi in un bosco anche voi, e perchè non farlo insieme a tanta altra gente, cappuccetti rossi improvvisati, che parteciperanno al Librotrekking nel bosco del Sasseto, organizzato da Camminando ed Esplorando per il prossimo 6 novembre. (Questo il link di mollichine di pane per ritrovare la strada di facebook).

Io credo che tutti dovremmo ricevere un invito a perderci di tanto in tanto, e non c’è niente di meglio di un bosco per farlo, lo sapeva bene Dante, che è andato a smarrire la diritta via proprio in una selva oscura. Ora, la selva di cui vi parlo io invece è stata definita “Il bosco di Biancaneve”, e mica da uno qualunque sapete, dal National Geographic gente, qui non si scherza. Garrone ci ha girato “Il racconto dei racconti”, e scusate se è poco. Ohi Ohi Ohiiii dove andate? Già scappate a preparare lo zaino? lasciatemi finire.

ecosport-benessere-sasseto6Dicevamo, alberi secolari, atmosfera fiabesca e sentieri magici…che cosa manca? Il mistero, la fantasia, ingredienti forniti direttamente dal grande maestro Roald Dahl, l’itinerario infatti prevede una sosta lettura in cui si leggerà l’ultima favola dello scrittore, Minipin. La storia è quella di un ragazzino, Bill, con una madre timorosa che non vuole mandarlo nel bosco, perché vuole proteggerlo dalle insidie del mondo. Però Bill nel bosco ci va lo stesso, l’obbedienza non è più una virtù direbbe qualcuno, e le incontra quelle insidie, quei mostri, quelle creature strane, ma come in tutte le fiabe che si rispettino il nostro eroe alla fine vince. Perché è vero ragazzi, nel bosco c’è il lupo, ma se bastasse questo a fermarvi potreste non scoprire mai che siete in grado di batterlo, e questa morale vale più di mille lezioni di trigonometria.
Perdetevi dunque, che è bello poi ritrovare la strada di casa.

 


ecosport-benessere-sasseto4

  Solo chi non crede nei prodigi non li scoprirà mai

Roald Dahl

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here