Chi pratica o ha praticato la Vita nei Boschi o nelle Foreste sa che nonostante il freddo, gli improvvisi acquazzoni e la quasi impossibilità di provvedere nell’immediato ad adottare misure protettive risolutive, sa che difficilmente ci si ammala. Quanti di voi pur non essendo degli esperti si sono ritrovati bagnati fradici in un Bosco, dopo una passeggiata occasionale, quanti di voi si sono ammalati?

Nei Boschi e nelle Foreste si respira aria buona, ci sono fragranze e profumi, gli oli essenziali del legno degli alberi, capaci di portare benefici agli esseri umani, così tanto da aumentare l’efficacia del sistema immunitario. Ma, a prescindere da ciò, e ad esclusione di chi soffre di allergie, il solo fatto di poter stare in un luogo silenzioso e circondato da alberi secolari ti fa stare bene. Dentro la Natura vige il silenzio e regna la pace, non esiste l’ansia, la depressione e la rabbia.

In Oriente questo lo sanno bene. Shinrin-Yoku, è una pratica molto comune in Giappone, consiste nel prescrivere come terapia delle passeggiate in luoghi con grande concentrazione di alberi dove ci si sottopone ad un bagno purificatore e rigenerante del corpo e delle spirito messi a dura prova dalla vita stressante e inquinata delle città. Lo Shinrin-yoku non propone una semplice passeggiata ma prevede una azione completa fatta di respiri profondi, l’ascolto dei suoni, guardare i colori e le sue sfumature.

In Italia, nel 2012 due italiani, un ecodesigner  ed un agronomo, hanno capito che camminare nei Boschi fa bene e così in Piemonte, nell’Oasi Zenga, nasce il Bosco del Sorriso. Qui si pratica il “Forest Bathing”…. Permettetemi, conoscerete sicuramente Mauro Corona, il Poeta dei Boschi, nonché scultore e alpinista, vorrei saper cosa ne pensa lui di questa mirabile scoperta, fatta nel 2012 da due italiani che hanno avuto la brillante idea di affibbiare alla “neo terapia” un nome in inglese!!!!

b50ba2595978fbd6a2bca8defb795cf0

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here