Autocostruzione per vivere felici in una comunità o in un Co-housing o in un grande e ispirato ecovillaggio Vastu?

Se non vi siete emozionati già dalla prima riga, allora avete bisogno di continuare a leggere ancora questo articolo!

Toccare la paglia, la terra, prenderle e impastare il tutto con acqua e sentire il profumo del legno che si esalta nel rapporto con agli elementi naturali e fare tutto questo nel mezzo dei boschi, della campagna della natura, imparando, parlando con tante persone sconosciute che diventano amici,  scambiando emozioni, sogni, interessi, progetti con uomini e donne che ti aiutano a costruire la tua casa: ecco questo è quello che trovo veramente emozionante!

Non solo emozionante: esaltante, utile, indispensabile!

Potrebbe e dovrebbe essere il futuro di tutti coloro che ambiscono a trasformare il mondo e renderlo un posto felice, sano, sostenibile e umano!

Potrebbe e dovrebbe essere l’obiettivo di ogni persona che ha a cuore la propria salute, che cerca la felicità personale e insieme al gruppo familiare o di amici!

Questo obiettivo oggi è sempre più raggiungibile e diventa sempre più concreto per ognuno di noi.

Gruppi di autocostruzione solidale, gruppi di acquisto terreni, consorzi di acquirenti che decidono di investire in progettazione co-hausing per realizzare un borgo olistico integrale!

Sono realtà che si stanno sviluppando ovunque in Italia sotto la spinta di nuovi architetti o imprenditori visionari e ecologisti che impegnano il loro tempo e il loro sforzo per costruire concretamente luoghi di pace e di realizzazione per le persone e per i loro clienti. Nascono anche ovunque associazioni di libere persone che si uniscono per portare avanti progetti di autocostruzione e di auto progettazione di insediamenti residenziali, produttivi o aziende agricole.

Disegnare un mondo nuovo è stato da sempre un compito difficile che gli architetti si sono sobbarcati nel corso della storia dando origine a una sorta di pendolo energetico che ha spostato l’attenzione del pubblico e dei committenti ogni volta su stili architettonici, concezioni urbanistiche o forme strutturali sempre diverse e coerenti con la struttura politica o economica del momento.

Ma oggi si sta riscoprendo un modo nuovo ma contemporaneamente molto antico di disegnare il mondo con la permacultura e la progettazione VASTU: finalmente il pendolo si ferma e crea energia!

collinaAbbiamo parlato già del Vastu come antica scienza spirituale di trasformazione del mondo nell’articolo scritto da Camilla Petrocelli che mi intervistava raccontando la mia storia di professionista dell’architettura naturale bioenergetica, ma non abbiamo ancora detto come la scienza Vedica del Vastu possa aiutarci concretamente a ridefinire, ridisegnare il mondo, le città, i quartieri, i parchi e i nostri giardini urbani o privati per renderli luoghi di pace e serenità!

Informare e istruire potenziali auto costruttori, persone che hanno in mente di cambiare casa, cambiare città, andare a vivere in campagna e magari realizzare il proprio sogno di vivere in eco villaggio o borgo solidale, o semplicemente ridefinire e ridisegnare la propria casa e il proprio spazio abitativo è l’obiettivo delle mie conferenze e workshop che si terranno a partire da gennaio nel centro culturale Mulahdara a Roma, zona Piazzale della Radio.

Qui nell’ambito di workshop tematici, verranno gettate le basi per organizzare persone, raccogliere idee, valutare progetti, valutare risorse economiche, per costituire gruppi di potenziali coabitanti o investitori in eco-borghi bioenergetici e solidali, per valutare il progetto di una nuova casa  o semplicemente valutare come dare nuova forma alla propria dimora ristrutturando la propria casa o l’appartamento con metodi Vastu, per vivere felici e sereni a contatto con materiali naturali!

Per informazioni sugli eventi potete anche seguire le iniziative della pagina Cambio Casa Vivo Vastu  su Facebook.

Adriano Guglielmo

costruire-e-progettare-casa-vastu

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here