“L’energia è sempre in movimento verso l’esterno o verso l’interno. Non può mai restare ferma: se fosse ferma non sarebbe energia, ma non esiste nulla che non sia energia. Quindi, tutto si sta muovendo in qualche modo” Osho Rajneesh

Finisce un anno ed inizia un anno nuovo ed è momento di bilanci. Non possiamo fare  a meno di fare un bilancio dal punto di vista di chi ama la natura, lo sport e la vita.

Ed è cresciuta la voglia di Natura in generale. Ce ne accorgiamo da quanto interesse istintivo suscita parlare di paglia, terra, case ecologiche, terapia del verde, insieme a tutti i valori che queste tematiche si portano dietro, amore natura e rispetto per l’ecologia della terra, dei ritmi naturali della vita, la sostenibilità ambientale, del vivere solidale e naturale.

Ma fra tanti argomenti, la cosa che ci importa di più però, in fondo, è sostenere con la natura la nostra salute, senza la quale non ci sarebbe motivo né modo di apprezzare la natura stessa.

Fra i buoni propositi del nuovo anno quindi mettiamo al primo posto quello di iniziare a dedicarci, a capire, a comprendere e a conoscere dal vivo, il grande potere del verde e della natura, per poterla usare a vantaggio della nostra salute.

Ed ecco qui che allora sarà il caso di conoscere i prodigi del Verde terapeutico indoor, ovvero di quella disciplina studiata e messa in atto a livello internazionale in maniera sistematica a partire dagli anni ’80 come rimedio allo stress abitativo delle città. La Psicologia Ambientale e la Psicologia dell’Architettura, che si sono sviluppate recentemente come discipline volte a studiare gli effetti correttivi e compensativi degli ambienti antropizzati, hanno coniato l’espressione di “Restorativeness” per caratterizzare gli ambienti in cui l’uso di verde produce dei documentabili effetti positivi sui processi cognitivi, funzionali, biochimici e psicologici che si ripercuotono sulla salute delle persone che abitano determinati ambienti caratterizzati da contatto visuale, fisico ed emozionale con il verde. E documentato come il verde procuri riduzione della pressione sanguigna, della tensione muscolare, della conduttività della pelle consentendo un forte recupero dallo stress psicologico ma anche fisico!

E’ stato sperimentato come in ambienti lavorativi la presenza di verde possa creare legami fra i team lavorativi e rafforzare il legame motivazionale con il lavoro.

Inoltre sono famosi gli studi della NASA che hanno identificato piante che riducono i COV, o composti organici volatili inquinanti e tossici, come la formaldeide o il benzene, e di come siano state impiegate queste conoscenze per creare negli ambienti delle oasi bio-filtro-risananti o di biofiltrazione.

Sarebbe il caso anche di andare a vedere quali sono i prodigi e gli effetti della Ortoterapia o della Permacultura soprattutto, in questo caso in ambito sociale ed economico contribuendo al riequilibrio dei consumi e delle culture agricole.

Insomma avremmo molto da scrivere e raccontare anche per quanto riguarda la Ecoterapia e Nature Therapy, cioè di come tutte queste esperienze e conoscenze siano state applicate in ambito ospedaliero, terapeutico, dove vengono allestiti meravigliosi Healing Gardens luoghi che contendono o aspirano a divenire tanto magici e salutari come lo erano i Giardini pensili di Babilonia o i meravigliosi “orti dei semplici” Benedettini, usati per ricoverare i malati durante il giorno.

picture2Per ora ci accontentiamo di poter passare i primi giorni dell’anno possibilmente immersi nei boschi, perlomeno una mezza giornata intera e sentirne gli effetti!

Ci occuperemo poi, attraverso queste pagine di esplorare i benefici effetti delle piante da un punto di vista bioenergetico per descrivere concretamente i principi con cui le piante producono su di noi degli effetti biologici.

Intanto, ascoltiamo il consiglio di chi ha conoscenza oltre la natura e oltre i meravigliosi equilibri della biosfera, e cominciamo a toccare, sentire e percepire semplicemente quella energia perennemente in moto che ci dà vita.

Per imparare i segreti dell’Healing Gardens vi aspettiamo negli eventi e nei workshop formativi di Centro Culturale Olistico Mulahdara seguendoci sulle pagine di Cambio Casa Vivo Vastu  su Facebook.

Auguriamo a tutti un 2017 bioenergetico! 

Adriano Guglielmo

Giardini di Babilonia

picture3

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here