Gatti, Fatti e Misfatti: Il 17 Febbraio, per i “cat lover” di tutta Italia ( me compresa), è una data molto importante, si festeggia infatti “La Giornata del Gatto”, una ricorrenza nata  ventisette anni fa grazie alla giornalista Claudia Angeletti.

Voi vi chiederete, ma come mai proprio quella data e quel mese per rendere omaggio ai nostri amati felini? Innanzitutto perchè Febbraio è il mese del segno zodiacale dell’Acquario, ossia degli spiriti liberi e anticonformisti come quelli dei gatti che non amano sentirsi oppressi da troppe regole, inoltre tra i detti popolari, questo mese veniva definito “dei gatti e delle streghe” ricollegando così l’immagine di questo animale alla sua sfera più magica.

Mentre la scelta della data, è tutto un  giocare in maniera simbolica sulla tradizione che vuole questo numero sfortunato, fattore però del tutto esorcizzato se si pensa alle leggende sulle assai lunghe vite dei gatti, il 17 in questo caso si scompone e diventa 1 vita per 7 volte!

Sono molte le città italiane che ospitano iniziate di solidarietà in questo giorno in particolare, ma alcune lo rendono ancora più speciale attraverso iniziative di carattere artistico; questo è il caso del comune di Vado Ligure in provincia di Savona, dove proprio il 17 verrà inaugurata una mostra dal titolo “Gatti, Fatti e Misfatti”, nella cornice suggestiva del Museo Civico di Villa Groppallo.

mdeL’intento è quello di celebrare la figura del gatto, da sempre considerata creatura indipendente, soave, misteriosa, scattante e appunto magica, attraverso l’arte e la scultura. Le trentaquattro opere esposte (17 per ogni artista) sono  tutte sculture realizzate in ceramica, vera e propria tradizione del territorio savonese, dando vita così ad una mostra destinata a catturare l’interesse  non solo di coloro che amano l’arte ma anche di un pubblico ben più vasto, che comprende certamente gli appassionati del più diffuso animale domestico.

I visitatori, potranno ammirare le opere creative ed ironiche  dell’artista savonese Enrica Noceto e le sculture scaturite dalla fantasia onirica di Ylli Plaka scultore e ceramista albanese. Gli artisti di cui vi ho appena parlato  non sono i soli ad aver dimostrato attenzione nei confronti del gatto, numerosi sono gli esempi nel corso della storia, partendo da Leonardo da Vinci che definì l’animale come “il capolavoro della natura” fino a Pablo Picasso che lo ritrasse come la reincarnazione della Guerra, passando per Renoir, Klee e tanti altri …

Ylli PlacaIl mio augurio per voi, cari  lettori è quello di passare questa  ricorrenza con il vostro migliore amico peloso, e se ancora siete a corto di un miglior amico così speciale , questa è l’ occasione giusta  per informarvi su tutte le iniziative benefiche presenti quel giorno su tutto il  territorio nazionale e di adottarne uno, vi posso assicurare, per esperienza personale, che vi arricchiranno la vita a suon di “Miao”, fusa e qualche marachella ogni giorno.

Per gli amici Liguri e non che il 17 Febbraio  saranno nei paraggi di Vado Ligure , la mostra sarà inaugurata , ovviamente alle ore 17, e resterà aperta sino al 5 Marzo.

Per ulteriori informazioni sugli artisti ed orari non esitate a visitare il sito.

Angelica Giusto

Gatti, Fatti e Misfatti

1 commento

  1. Brava Angelica abbiamo trovato molto interessante il tuo abbinamento tra l amore x gli animali e l ‘ arte ,hai acceso la nostra curiosita’ di andare a vedere la mostra ,sicuramente la troveremo molto interessante,siamo curiosi di leggerei il tuo prossimo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here