Noi proponiamo di invitare partecipanti e visitatori:

  1. ad indossare abbigliamento in cotone biologico (canapa, bamboo, lana biologica, realizzati in Italia, in Germania o in Asia da filiera certificata Fair Wear e prodotti dai migliori marchi Eco&Bio sul mercato che ci garantiscono un ottimo rapporto qualità/prezzo). Ciò ridurrebbe l’inquinamento da pesticidi agricoli e da trattamenti chimici dei tessuti. Inoltre, eviterebbe anche allergie e dermatiti.
  2. ad utilizzare il tessuto acqua repellente per abbigliamento swimwear, targato Acqua Zero Eco (è uno dei marchi di eccellenza di Sitip). Le particolarità dei tessuti Acqua Zero Eco sono la loro tecnologia acqua repellente, che rende il prodotto perfetto per abbigliamenti sportivi o beachwear, assicurando alte performance, elevato comfort e traspirabilità ed il pieno rispetto degli standard ambientali: la produzione ed i materiali utilizzati sono in linea con l’ambiente (Per maggiori informazioni consultare il sito: http://www.sitip.it/italian/tessuto-swimwear-acqua-repellente.html).
  3. a non usare creme solari. Occorre sapere che le comuni creme solari possono contenere ingredienti derivati dal petrolio, altamente inquinanti. A contatto con l’acqua, questi prodotti possono rilasciare nei nostri mari sostanze tossiche in grado di mettere in pericolo la vita dei pesci e delle specie marine, oltre che di risultare irritanti per la nostra pelle, se non addirittura cancerogeni. Per proteggere la pelle incoraggiare l’uso esclusivo di creme “fai-da-te” oppure creme certificate come cruelty-free e senza coloranti.

3a B/LSA dell’Istituto Liceale Salvatore Pizzi-Capua (Caserta)

docente  Di Nuccio Giovanna

alunno coordinatore  Bonaccio Mattia

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here