Olanda-Italia si giocherà nella splendida Amsterdam Martedì 28 marzo. La Nazionale Italiana di calcio affronterà l’Olanda in amichevole.

L’occasione è ghiotta per sostenere la nostra iniziativa e per gustare le bellezze e prelibatezze della“Venezia dei Paesi Bassi”. Quale iniziativa? Dalla pagina Facebook, Tribù Ecosport, abbiamo lanciato l’hastag #abbraccialostadio, l’obiettivo è di far abbracciare spontaneamente e con libertà tutte le PERSONE presenti negli stadi durante l’ultima di Campionato al fine di mandare un messaggio di pace e amicizia.

Si, perché siamo prima PERSONE e poi tifosi! E in quanto Persone amiamo le cose belle e… le cose buone! 

Vicino allo stadio c’è Rhythms Bar & Kitchen ottimo per il pranzo, per la cena o per un drink accompagnati da musica dal vivo.

Non vorrete mica fermarvi solo ai dintorni dello stadio?  Una passeggiata a Chinatown e nel Quartiere a luci rosse è d’obbligo! Inutile anticiparvi le attrazioni.

A Piazza Dam, invece, situata a pochi passi dalla Stazione Centrale, ed alla via Kalvestraat, potete dedicarvi allo shopping. Gli artisti di strada faranno ai negozi da splendida cornice!

Leidseplein è la “piazza del guazzabuglio” già bella solo per gli edifici ed il maestoso Teatro che la circondano, è super movimentata, specie nelle ore serali grazie ai tanti pub e locali presenti.

Uno dei più tradizionali bruin cafè è “De Zotte”, sulla Raamstraat. Non potete farVi mancare una foto accanto alla mega-scritta “I ❤AMSTERDAM” nel Quartiere dei Musei e, se potete, il Van Gogh Museum merita tantissimo.

Per gli amanti della birra, “la bionda” più famosa d’Olanda vi aspetta all’Heineken Experience, il museo interattivo sul ciclo della birra.

Amsterdam “brulica” di birrifici, essendo tra le 5 città al mondo per questo tipo di turismo, e così.. Una chicca! Brouwerij ‘t IJ è un piccolo birrificio di Amsterdam, proprio accanto al mulino De Gooyer, uno dei pochi rimasti in città, famoso per essere il più alto mulino a vento dei Paesi Bassi!

Mangiare ad Amsterdam, tra ristoranti, fast food, mercati, caffetterie e chioschi ambulanti; una città dove si contano oltre 150 etnie diverse, con tradizioni culinarie diverse, sarà sicuramente soddisfacente. Ovunque troverete cucine tipiche che propongono tantissimi piatti internazionali, se volete anche italiana!

Personalmente preferisco sempre mangiare “tipico”. Non date retta a quelli che vi dicono che “non è il paradiso per i buongustai”! Amsterdam è famosa per le sue zuppe. Quella di piselli, la erwtensoep, non potete non provarla. Lo Stamppot, piatto unico fatto di carne e patate, salsiccia olandese e indivia. Ottimi dolci come la Appeltaart, torta di mele alta 10 cm ed un buon bicchierino di Jenever, simile al gin.

E per gli stuzzichini veloci, le patatine fritte da passeggio, le regine dello street food, molto amate dagli olandesi e… non solo!  E non vi perdete, anche per curiosità, l’Amsterdam aringa, il tipico panino con l’aringa! Passate anche per una macelleria fornita di Ossenworst, la salsiccia di bue, una specialità che risale al XVII secolo .

Magari gustate queste prelibatezze vicino ai canali, Patrimonio mondiale dell’umanità dell’UNESCO e non dimenticate di comprare qualche bel bulbo di tulipani. Potete farlo proprio su uno dei maggiori canali di Amsterdam, il Singel, dove troverete il Bloemenmarkt, l’unico mercato dei fiori galleggiante d’Europa! …Mettete dei fiori nei Vostri cannoni…

E poi, per chiudere la giornata, una sosta per una tisana alle erbe, e non solo, in uno dei tantissimi coffe shop… insomma, buon relax 🙂

Ringrazio la redattrice Albachiara De Lucia per la collaborazione nella stesura dell’articolo e per le foto della copertina.

Angela Cantone

offre-combin-e-amsterdam-les-moulins-vent-de-zaanse-schans-et-in-amsterdam-115705

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here