Favole Canine…. “Questa è una storia semplice, eppure non è facile raccontarla, come in una favola c’è dolore, e come una favola, è piena di meraviglia e di felicità”.

“C’era una volta.. .”, cari lettori quante volte da bimbi  vi siete addormentati al suono conciliante di queste parole?

Oggi vorrei che tornaste con la mente a quegli istanti, che vi metteste comodi e pronti per ascoltare  questa meravigliosa favola che arriva dagli Stati Uniti. Siete rilassati al punto giusto? Bene allora cominciamo.

testoC’era una volta, anzi no, c’è oggi un’associazione animalista del Missouri che ha dato da poco vita ad un progetto molto particolare,  che ha catturato l’interesse non solo del popolo animalista ma anche degli esperti che si occupano di ricerca nel settore della comunicazione, definendolo un vero e proprio esperimento sociologico nella comunicazione tra uomo e animale. Bambini di diversa età e provenienza si riversano dopo la scuola nei canili delle loro cittadine, per aiutare cani abbandonati e maltrattati a riacquistare fiducia e a socializzare di più con gli umani che varcano la soglia del canile in cerca di adozione.

A questo punto vi starete chiedendo in che modo i bimbi aiutano i cani in questo processo di riabilitazione, la risposta è semplice e sta tutta nella fantasia , ovvero ogni bambino porta con sé il libro della sua favola preferita, sceglie un amico peloso  ed inizia a leggere!

L’idea nasce nel 2015, quando sono arrivati in canile alcuni esemplari portati in salvo da situazioni di abusi e maltrattamento, i cani mostravano un notevole stress e un rifiuto nel momento di avere un contatto con i visitatori; da qui l’iniziativa di provare a comunicare con loro con la parola oppure leggendo qualcosa attraverso la gabbia, senza l’interazione fisica diretta, notando dei sostanziosi miglioramenti. I promotori del progetto entusiasti dei risultati ottenuti hanno deciso di coinvolgere anche i bambini della comunità, che seguiti dagli esperti e dai genitori vengono istruiti con delle vere  e proprie sessioni di allenamento della durata totale di dieci ore.

Il progetto secondo l’associazione Humane Society of Missouri, incoraggia gli animali ad avere la forza di avvicinarsi al vetro della gabbia ogni volta che un visitatore passa al centro di adozione, aumentando in questo modo le probabilità di essere adottati.

Che cosa aspettate? Rispolverate il vostro libro di favole preferito e leggetelo al vostro animale, se ancora non ne avete uno correte al canile più vicino troverete un amico peloso che ve ne sarà per sempre grato!

Angelica Giusto

piedipagina (1)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here