No, non parliamo del romanzo di Cronin: “e le stelle stanno a guardare”, ma il titolo è  un indizio sull’argomento che andiamo a trattare.

Diciamo che un po’ tutti siamo attratti, intimoriti, incuriositi da ciò che è lontano o sconosciuto, e le stelle e lo spazio siderale sono tra questi; quante congetture, ipotesi, speranze, studi sono fioriti su questi argomenti, dall’antichità i fenomeni naturali hanno influenzato credenze e teologia, hanno incultato mistero e timore.

Ma non è stato sempre così. Tra la fine degli anni ’70 e l’inizio degli anni ’80, dopo anni duri, ci fu un fiorire di attività diverse, in ambito più spirituale, più esoterico: tra queste la riscoperta dell’astrologia.

Quante persone oggi, quando incomincia una giornata, tra le prime attività consultano l’oroscopo? Quante ne sono condizionate, o incuriosite, o divertite? Diciamola tutta: il destino, la riuscita, il fallimento, la fortuna, dipendono da noi, dalle nostre scelte e dai nostri comportamenti; ma…

Ogni categoria di segni zodiacali, ed ogni segno zodiacale, ha delle caratteristiche, vere, inconfutabili, comuni agli appartenenti segno per segno; e ci si chiede perché sia così. È così. Punto.

Vedo persone che quando conoscono qualcuno ad un tratto chiedono, con nonchalance, in modo leggero, quasi con timido pudore, di che segno siano, forse per anticipare eventuali affinità o eventuali conflittualità, o solo per cercare di capire, attraverso una scorciatoia, chi abbiano di fronte; e a volte si sbaglia, perché abbiamo conosciuto una persona di quel segno che era pessimo ( ma non eri tu), oppure “ohhh che belle persone quelle di questo segno” (ma non eri tu).

In verità, quando mi chiedono di che segno io sia, mi verrebbe da rispondere: “indelebile”. Ma tant’è.

Allora a questo punto torniamo alla musica anche perché tutto questo panegirico è servito per proporvi un brano di disco music di grande successo; il merito è di certo anche dell’interprete: Roberta Kelly. Il brano? Che domande: “Zodiac”.

Fabio Magrì

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here