“TAP” e “Fastidiosa Sputacchina” si abbattono gli ulivi, o si fa finta di trapiantarli, per l’ennesimo scempio ecologico.

Camionette, celerini, manganelli, scudi, tutto schierato lì, in bella mostra, contro Cittadini inermi. Che stanno con le braccia alzate. Giovani, anziani e bambini, in pace… ma la pace non c’è!

C’è l’orrore e l’odore della MORTE! Non ce l’ho con le Forze dell’Ordine: eseguono gli ordini.

Il mio disprezzo, livore, ardore, amarezza, delusione è rivolto contro quelli che danno l’ordine di caricare Persone che hanno l’unica “colpa” di voler salvare la propria Terra!

Mi riferisco ai nostri “cari politici”, nessuno escluso. Ultimo Emiliano che da “…scateniamo l’inferno…” a “…dobbiamo eradicare…”

No, non sono anarchica: SONO SOLO ARRABBIATA! Ed i motivi sono tanti.

Chissà perché, questo benedetto gas, proprio dall’Azerbaijan si doveva andare a prendere! E per farlo arrivare in Europa si deve TRAPANARE tutta la Puglia e gran parte dell’Italia.

Perché adesso spetta alla Puglia, ma toccherà tutta l’Italia! Scendiletto d’Europa!

2XYL-vertMa intanto incominciamo ad espiantare ulivi! E per farlo più agevolmente diciamo che sono malati!  Xylella Fastidiosa: e chi l’aveva mai sentita!  

Sono anni che, dopo aver segnato con una croce rossa l’ulivo malato, lo si abbatte senza pietà! L’hanno fatto di notte in alcune zone! Ed erano alberi che, secondo quanto dicono i Contadini, si potevano curare!

Ed il colmo dei colmi ancora non si sa se EFFETTIVAMENTE sia la xylella la ragione del disseccamento di alcuni alberi! Inoltre, è stato scientificamente provato che la sputacchina non risulta essere il vettore della xylella sugli ulivi!

Alla sputacchina non piace l’ulivo! E allora?

Allora dobbiamo ritornare nell’antica Grecia, quando la pianta era considerata sacra e danneggiarla significava essere puniti con l’esilio o, addirittura, con la pena di morte!

Oggi niente pena ma tanta pecunia che, ovviamente, non olet! E chissà perché, spesso, dove spariscono gli ulivi nascono tanti bei progetti di residence.

pipi

“Un po’ di sana” speculazione edilizia non guasta! Guarda caso, i maggiori focolai di xylella si trovano sul percorso della TAP, che va da Melendugno a Mesagne, dove si congiungerà con la rete della Snam, che porterà il gas metano a tutta l’Europa!

A me “puzza”, a Voi no?

Ci vivo in questa zona. Li vedo gli ulivi. Anche casa mia è circondata da ulivi. Parlo con i Contadini Anziani che raccontano di come, negli anni, capita che gli ulivi si ammalino.

Ma è una pianta forte, resistente e longeva. Si riprende sempre e con poche cure testate.

Non servono i veleni della Monsanto che ha l’obiettivo di sostituire, a caro prezzo, in tutti i sensi, i nostri millenari ulivi con quelli costruiti in laboratorio, ovviamente OGM, e già disponibili in Israele!  Addirittura ci sono tesi che sostengono che la Xylella sia stata inoculata dalla stessa Monsanto…

E posso ancora continuare per dimostrare che gli interessi sono altri… Ma  un’ultima cosa e poi chiudo.

Puglia, Sardegna e Veneto, secondo la nostra “cara” Europa, saranno contenti di ospitare, nella loro Terra, rifiuti radioattivi! STOP!!!

Mi raccomando: non perdeteVi, se potete, la manifestazione del 1 Maggio a San Foca “GLIENE CANTIAMO 4”… Oltre 300 artisti rispondono alla chiamata…

Angela Cantone

Doloroso video: come muore un Ulivo Secolare in meno di un minuto Oria, 13 aprile 2015. Gli uomini della Regione Puglia abbattono alcuni ulivi ritenuti affetti dalla Xylella  Guardate il video e decidete Voi stessi se gli ulivi che vedete sono “malati terminali”!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here